Get Adobe Flash player

Scheda tecnica dell’opera
“Palio di Federico II”

 

Contenuto

Viene riprodotta un’ immagine dell’imperatore Federico II di Svevia

 

Misure

Parziali: dipinto cm 80 x cm 120 – Complete: dipinto su drappo cm 175 x cm 112

 

Tecnica

Dipinto: colori acrilici su tela

 

Materiale

Tela di cotone; colori acrilici Start della Maimeri; gesso per imprimitura della Maimeri; vernice finale opaca protettiva Damar della Ferrario; tessuto di cotone color bordeaux; frangia di cotone, passamaneria di cotone.

 

Disegno

Pippo Lombardo: esecuzione a matita e prove di colore 

 

*Pittura

Erina Cameli: esecuzione a pennello, prove di colore s stesura vernice finale opaca

 

Applicazione su drappo

Giovanna Santoro: dipinto su tela cucito su drappo di cotone di colore bordeaux, lavorato a doppia faccia con rifinitura di frangia e passamaneria color oro.

 

Ore di lavoro

Disegno: ore 3

Prove di colore, pittura e stesura vernice finale opaca: ore 60

Sistemazione su drappo: ore 5

 

(* Si specifica che  colori ad olio, essenza di trementina, olio di lino, acquaragia sono stati usati solo per produrre delle prove di colore a cui attenersi per la realizzazione finale dell’opera).

Nel “ palium” ( drappo ) di anno in anno camba il tema , ma  rimane sempre la stessa la seguente frase:”vivat, igitur, vivat sancti Friderici nomen in populo” “ Viva dunque, viva nel popolo il nome del santo Federico” ( Preconium in suo onore attribuito a Pier della Vigna).

 

Supervisor:

Prof. Pippo Lombardo – Coordinatore del Laboratorio di pittura presso l’Istituto Dante Alighieri di Enna – sez. Liceo delle scienze umane

 

 

Palio 2013

G i o c h i di Q u a r t i e r i a S q u a d re

III  EDIZIONE

R E G O L A M E N T O

 

Il caposquadra sceglie la composizione della squadra, ed è l’unica persona sul campo di gioco che può rappresentare la stessa con il giudice arbitro e l’arbitro (giudice di campo). E’ l’unico che in ogni caso può proporre reclami, chiedere chiarimenti, ecc.. I punteggi e le penalità sono riportati nella descrizione delle regole di ciascun gioco. Per ogni gioco sono assegnati 12 punti alla squadra prima classificata, fino ad 1 punto per l'ultima. I concorrenti devono attenersi scrupolosamente al regolamento I giocatori, figuranti e accompagnatori all'interno del recinto non devono utilizzare strumenti di cronometraggio (orologi, cellulari, cronometri ecc.), pena 5 punti di penalità.

 

Stessa penalità, 5 punti, verranno assegnati anche ai quartieri che dovessero comportarsi poco lealmente per qualsiasi motivo nei confronti degli altri quartieri o nei confronti anche di un solo singolo giocatore o figurante. Al termine d’ogni gioco, l’arbitro compila il verbale contenete: titolo del gioco - nome squadra numero penalità - risultato ottenuto - punteggio assegnato - nome arbitro, e lo consegna ai giudici arbitri, che redigono la classifica del gioco.

 

In caso d’impedimento del caposquadra, questi può essere sostituito da un vicecaposquadra, previa comunicazione ai giudici arbitri prima dell’inizio del gioco.

Cerca

Seguici

Area riservata