Get Adobe Flash player

Mercatini artigianali e gastronomici in onore di Federico II


Artigiani a raccolta a Enna per la Settimana federiciana 2016 che si svolgerà a Enna dal 9 al 16 maggio. Nel centro storico saranno infatti allestiti “Mercatini medievali artigianali e gastronomici”, promossi dalla Cna (Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa) e aperti al pubblico da mercoledì 11 a domenica 15 maggio. In piazza Municipio, nel dettaglio, saranno 24 gli stand di ceramisti, restauratori, grafici, artisti della vetrofusione, pittori, arte del cuoio, abiti e ricami visitabili mattina e pomeriggio (dalle 10 alle 22). Altri venti stand saranno poi quelli allestiti nelle stesse date dal Comitato per il mercato artigianale “A Casv’Aria” di Piazza Armerina, presieduto da Monia Bruno, in piazza VI Dicembre. I mercatini sono stati voluti dalla presidente della Casa d’Europa, Cettina Rosso (promotrice e organizzatrice della Settimana federiciana), e organizzati da Angelo Scalzo (restauratore del legno e vice presidente nazionale dell’Unione artistico e tradizionale della Cna), in collaborazione con Confcommercio e Confartigianato, e con il sostegno dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Maurizio Dipietro. Oltre alle esposizioni artigianali, i mercatini ospiteranno due serate a tema con degustazioni: la sagra dell’arancino in programma venerdì 13 sera e la sagra del “pani cunzatu” sabato 14 sera. Sarà inoltre una rinomata artigiana, la brindisina Maria Concetta Malorzo (maestra di vetrofusione, alla presidenza nazionale della Cna artistico e tradizionale), a realizzare il pregiato premio che sarà assegnato alla squadra che si aggiudicherà il Palio dei quartieri 2016: si tratta di un’opera d’arte di vetrofusione e oro zecchino del valore di 5.000 euro che raffigura simboli federiciani, assieme a un’aquila e un falco, emblemi delle città di Enna e Brindisi. Maria Concetta Malorzo prenderà parte alla Settimana federiciana di Enna e consegnerà personalmente il premio al quartiere storico vincitore del Palio. “Stiamo profondendo tutto il nostro impegno – dichiara Cettina Rosso – affinché la nostra manifestazione, oltre che un evento culturale, quale è, diventi sempre più un’occasione di sviluppo economico del territorio. Per portare avanti questa scommessa, tutte le associazioni di categoria, e in particolare Angelo Scalzo, hanno un ruolo chiave. Perché il nostro ambizioso progetto possa realizzarsi – aggiunge – occorre uno sforzo collettivo, di tutte le attività produttive e commerciali, che assumendo la consapevolezza di vivere in una città d’arte, densa di cultura e di storia, ricca di un grande patrimonio artistico, diventino le principali attrici della promozione culturale e turistica di Enna”. “Quello che si sta cercando di fare per la Settimana federiciana – spiega Angelo Scalzo – serve a muovere l’economia, offrire una nuova vetrina alle imprese locali e lanciare la manifestazione su percorsi nazionali”. La Settimana federiciana ennese 2016 è organizzata dalla Casa d’Europa, con il sostegno del Comune di Enna, patrocinata dall’assessorato regionale al Turismo, dalla Commissione europea - Rappresentanza in Italia, la Prefettura di Enna, la Soprintendenza ai Beni culturali di Enna, l’università Kore, il Museo archeologico regionale di Enna e condivisa da decine di associazioni culturali e club service, Cna e Collegio dei rettori delle confraternite ennesi. Dal 9 al 15 maggio coinvolgerà i siti medievali della città, i quartieri storici, le scuole e l’università con eventi culturali, artistici e gastronomici, rievocazioni, giochi d’altri tempi aperti al mondo della disabilità e con l’imponente corteo storico che vedrà la partecipazione di oltre 15 gruppi storici radunati da tutta la Sicilia. Info su www.casadeuropaenna.it.

Cerca

Seguici